Il Pd vuole aprire 6 nuove moschee a Milano. Vuoi impedirlo? FIRMA ANCHE TU!

Il Comune di Milano ha pubblicato in nuovo PGT, il Piano di Governo del Territorio, con cui si definiscono gli obiettivi e le strategie per lo sviluppo della Città di Milano.

All’interno c’è un documento, che si chiama “Piano per le attrezzature religiose”. Che cosa avrà previsto il Pd per il futuro di Milano? SEI NUOVE MOSCHEE, tutte in periferia.

È così che pensano di riqualificare i nostri quartieri storici, abbandonati da quando al Governo della Città c’è il centrosinistra?

Ma vediamo nel dettaglio dove voglio aprire le moschee (NOI FAREMO UNA GRANDE BATTAGLIA PER IMPEDIRLO):

3 aree comunali – gli ex bagni pubblici di via Esterle, il parcheggio di via Novara e il terreno di via Marignano – saranno messe a gara al termine dell’iter di approvazione del Piano (gli islamici avrebbero due spazi su tre).

Altri 4 spazi – via Padova/Cascina Gobba, via Maderna, via Gonin e via Quaranta – andrebbero agli islamici come sanatoria, ossia una regolarizzazione di moschee ABUSIVE.

 

3 thoughts on “Il Pd vuole aprire 6 nuove moschee a Milano. Vuoi impedirlo? FIRMA ANCHE TU!

  1. Claudia agosto 3, 2018 at 11:46 am - Reply

    Non sono d’accordo……. milano è ormai irriconoscibile nelle periferie …. si ha paura ad uscire la sera …. i mussulmani preghino in casa loro altrimenti tornino al loro paese se qui non stanno alle nostre regole . Adesso basta con questi sinistroidi buonisti idioti ….

  2. Luigi Castagna agosto 5, 2018 at 5:33 pm - Reply

    Ormai sono talmente rintronati, da non percepire la direzione del sentimento comune. Scambiano razzismo per presa di coscienza della grande truffa dell’immigrazione, dove pochi guadagnano molto e tutti perdiamo. L’interesse personale e di partito prevale in tutte le loro idee e azioni, sono ossessionati, non accettano la sconfitta, si sentono superiori a tutti e precipitano sempre più in basso.

  3. Tiziana agosto 23, 2018 at 9:41 pm - Reply

    Aiutate gli artigiani e fate scuole statali non paritarie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *