Dopo i miei sopralluoghi e le segnalazioni, oggi i risultati: da subito più di 20 milioni di euro per le case Aler di Milano, Cesano Boscone, Rozzano e Cinisello Balsamo

Il 2018 si apre con ottime novità per i cittadini che vivono nelle case Aler: più di 20 milioni di euro per la manutenzione straordinaria a Milano, Cesano Boscone, Rozzano e Cinisello Balsamo. Risolviamo i piccoli e grandi problemi di chi vive nelle case Aler.

Le nuove risorse sono il frutto di un lavoro intenso per capire le priorità di intervento. In questi mesi sono stato in più di 80 palazzi Aler, accompagnato dai tecnici, dagli amministratori comunali e dalla gente. Mi hanno raccontato storie bellissime e di grande dignità, ma abbiamo anche visto che ci sono tanti problemi da risolvere.
Siamo intervenuti subito con i lavori che potevano essere fatti con i fondi già disponibili e abbiamo segnalato le criticità più importanti.
Nella Giunta regionale del 28 dicembre sono stati stanziati circa 10,8 milioni per i quartieri di edilizia popolare nella città di Milano, 4,3 milioni per il quartiere Tessera a Cesano Boscone, 3,7 milioni per Rozzano e 1,1 milione per Cinisello Balsamo.
A Milano parliamo di quartieri come Baggio, Barona, Gratosoglio. E soprattutto mettiamo i fondi per la riqualificazione di realtà particolarmente complesse come via Bolla e via Quarti, dove il Comune non sta facendo niente contro le occupazioni abusive. Ora fuori i rom abusivi!
A Rozzano c’è la più grande concentrazione di case popolari d’Europa rispetto alla popolazione: su un totale di circa 42mila abitanti, vivono nelle 5mila case Aler più di 22mila persone. Questo grande quartiere di edilizia popolare è nato negli anni ’60 e i palazzi hanno bisogno di diversi interventi di manutenzione. Su via Mandorli avevamo già stanziato 8,4 milioni di euro per rifare le facciate e i tetti, per sostituire i serramenti, per la pavimentazione e i parapetti dei balconi e per gli ascensori. Ora, con i nuovi fondi, andiamo avanti!
Grazie a una mia proposta, Cesano Boscone è stato oggetto di un grande piano di riqualificazione, ma erano rimasti fuori da questo piano i piccoli interventi, come la pavimentazione dei vialetti (con buche pericolose per le persone anziane), i citofoni, i portoni. Ora ci sono i fondi per sistemare, basta rattoppi!
Su Cinisello Balsamo sono stati stanziati negli ultimi 10 anni quasi 10 milioni di euro. Con 1,1 milione di euro in più sarà possibile ultimare i lavori e dare alle persone che vivono qui una casa migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *