Sanità

fi-logo

Risposte concrete alle storie di 200mila famiglie: una nuova legge sulla salute mentale

neuropsichiatria infantileLa neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza coinvolge oggi più di 100mila bambini, con le loro famiglie.
Si calcola, tuttavia, che circa il 12% dei bambini e dei ragazzi tra 0 e 18 anni soffre di disturbi neuropsichici. Questo significa che ci sono all'incirca altri 100mila bambini e ragazzi in lista d'attesa.
Che cosa abbiamo fatto in Consiglio regionale?

Abbiamo approvato nuove disposizioni sulla salute mentale, ponendo un'attenzione, che prima non c'era, su questa importante tematica.
Con la nuova legge, non solo riusciremo a migliorare gli aiuti già offerti, ma daremo risposte concrete alle tante famiglie, fino a oggi in lista d'attesa.
La seconda parte della legge sostiene, inoltre, la diagnosi tempestiva e lo sviluppo di percorsi diagnostici terapeutici per l'autismo. L'obiettivo è la promozione di una cultura attenta alle persone che soffrono di questi disturbi e la realizzazione di una rete integrata di servizi a supporto della famiglia nella cura e nell'assistenza.
Che cosa ho fatto per migliorare ancora di più la legge?
Ho presentato un emendamento, che è stato approvato, affinché la neuropsichiatria resti, dove oggi è presente, all'interno del dipartimento materno-infantile, ossia nelle pediatrie.
Perché?
Ci sono già dipartimenti materno-infantili – come nell'Asst Fatebenefratelli-Sacco e nell'Asst Santi Paolo e Carlo nella città di Milano – che si occupano in modo vincente anche di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza.
Grazie all'emendamento approvato le famiglie avranno un punto di riferimento univoco e i sistemi che si sono dimostrati vincenti saranno tutelati, preservando professionalità e organizzazione.

Ringrazio per il sostegno Società Italiana di Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza, che ha espresso un parere positivo sul nostro lavoro.
Come per una squadra di calcio, non si cambia l'allenatore quando c'è una realtà vincente.

Commenti   

0 #1 Loredana Mucedola 2016-07-30 17:40
Grazie a nome di tutti e soprattutto dei ragazzi/bambini di cui anch'io mi occupo in quanto Coordinatore per gli alunni con BES nella mia scuola. Grazie Fabio!!!! Evviva
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguimi su Facebook

Seguimi su Twitter

Iscriviti e resta aggiornato su eventi e attività