Sanità

fi-logo

Che cosa dicono le Regole 2016 per la gestione del Servizio sociosanitario?

sanita2016Un manuale tecnico e operativo, composto da quasi 400 pagine, determina le regole di gestione del servizio sociosanitario 2016.

NUMERI2016

Dalle Regole 2016 emergono tre messaggi rilevanti e innovativi, frutto soprattutto della nuova legge sulla Sanità e dei suoi principi cardine.
1) I poliambulatori di Milano: valorizzati!
Ricordate la mozione che ho presentato – approvata lo scorso mese di dicembre – chiedendo che la sperimentazione avviata al Poliambulatorio di via Rugabella proseguisse dopo Expo?
Nelle Regole 2016 si dà attuazione alla richiesta, confermando il progetto “ambulatori aperti”. Un grande risultato!
Nel corso del 2016, in particolare, verrà implementato il progetto innovativo avviato al Poliambulatorio. Questo modello garantirà una forte integrazione tra medici specialisti ambulatoriali, medici specialisti ospedalieri, medici di medicina generale e pediatri, per creare un percorso ambulatoriale e terapeutico che possa rappresentare un’offerta sanitaria alternativa e complementare al percorso ospedaliero.
Con il potenziamento dei Poliambulatori di Milano potremo attuare realmente il concetto di vicinanza con il territorio, creando un vero e proprio "ospedale di quartiere". Con la riforma della sanità abbiamo fatto il primo passo: adesso andiamo avanti per valorizzare questa realtà unica in Italia.
2) Dipartimento materno infantile Città di Milano: facciamo rete per curare meglio i nostri figli!
A Milano con l’ospedale per la mamma, il bambino e l’età evolutiva (Fatebenefratelli- Macedonio Melloni, Buzzi e Sacco) abbiamo dato l’impulso affinché si sviluppasse una nuova energia, una maggiore sensibilità e soprattutto una strategia.
Con le Regole 2016 prende il via il dipartimento unico di pediatria. Tutte le pediatrie degli ospedali milanesi saranno messe in rete e faranno squadra per garantire una migliore organizzazione, una maggiore condivisione delle competenze e delle tecnologie e, soprattutto, per rispondere in modo efficiente, completo e integrato ai bisogni dei nostri figli.
3) Rinnovo esenzioni ticket da reddito: la Regione aiuta le persone in difficoltà!
Anche nel 2016 saranno esenti dal ticket per le prestazioni di specialistica ambulatoriale e per la spesa farmaceutica:
- bambini e ragazzi (fino a 14 anni);
- disoccupati con un reddito fino a 27.000 euro/anno e i familiari a loro carico;
- cittadini in cassa integrazione o in mobilità (fino a una certa retribuzione mensile);
- cittadini a cui è stato concesso il contratto di solidarietà (fino a una certa retribuzione mensile).
Sono confermate anche le esenzioni:
- sulla specialistica ambulatoriale, per le persone con più di 65 anni e un reddito fino a 38.500 euro/anno;
- sulla specialistica ambulatoriale, dal ticket sanitario aggiuntivo per i cittadini – e i loro familiari a carico – con un reddito fino a 18.000 euro/anno: ABOLITO IL SUPER TICKET;
- sull’assistenza farmaceutica per le persone di almeno 66 anni e fino a un reddito di 18.000 euro/anno;
- sull’assistenza farmaceutica per chi ha malattie croniche o rare con un reddito fino a 46.600 euro/anno.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguimi su Facebook

Seguimi su Twitter

Iscriviti e resta aggiornato su eventi e attività