Politica e Altro

fi-logo

Regione Lombardia pronta alla sfida della “manifattura diffusa creativa e tecnologica 4.0”: nuovi finanziamenti e abolizione delle tasse per le nuove imprese

makers-artigiani-digitali-e-il-futuro-della-manifattura-2-638Abbiamo approvato in Consiglio Regionale la nuova legge sulla “manifattura diffusa creativa e tecnologica 4.0”.
Perché? Per dare un aiuto concreto alle oltre 250mila imprese artigiane lombarde.
Regione Lombardia mette a disposizione nuovi fondi per l’innovazione e la ricerca, sgravi fiscali e la possibilità di utilizzare immobili a condizioni agevolate.
Sostenendo la crescita delle imprese artigiane, la Lombardia diventerà ancor più competitiva a livello internazionale, si promuoverà l’attrattività del nostro territorio e soprattutto si accresceranno livelli occupazionali (+ SVILUPPO).
Le trasformazioni tecnologiche hanno rivoluzionato i nostri modelli produttivi. Il contesto competitivo globale, in cui viviamo e lavoriamo, ci impone una “ristrutturazione” del sistema produttivo, dove la manifattura diffusa è riconfigurata dal digitale.

Che cosa? Più di 580 milioni nei prossimi 7 anni. Per le Pmi che innovano e per le start up saranno abolite tutte le tasse regionali per 5 anni. In più, saranno messi a disposizione a condizioni agevolate spazi, aree, laboratori e officine, valorizzando il patrimonio immobiliare non utilizzato della Regione e delle sue partecipate.
Il rilancio del lavoro artigiano si realizza soprattutto attraverso la “qualificazione” dei giovani e la “riqualificazione” dei tanti professionisti che operano in questo settore. Per questa ragione, saranno messi in campo strumenti per l’integrazione tra formazione (università), ricerca (centri di ricerca) e lavoro artigiano (imprese).
Regione Lombardia sosterrà, inoltre, l’acquisto di tecnologie innovative e degli strumenti creativi per la manifattura additiva (stampa in 3D) da parte delle imprese.
Come? Con bandi regionali, che saranno pubblicati sul sito www.regione.lombardia.it. Si potrà chiedere sostegno per la progettazione e l'acquisto di tecnologie innovative. Saranno attivate iniziative di finanziamento diffuso (crowdfunding), favorendo anche gli investimenti privati (equity, venture capital, business angels) su imprese innovative.
Quando? Già entro i prossimi 30 giorni saranno attivati i primi bandi in ricerca e innovazione.
La Lombardia oggi è la prima regione italiana per numero di imprese attive sul territorio, con il più alto numero di start up innovative. Nella nostra regione la percentuale di imprese che investe in attività di innovazione è pari al 54,2% (dati 2012), superiore di 2,3 punti percentuali alla media italiana.
Nel nostro Paese siamo già il traino dell’economia e dell’innovazione tecnologica.
Il nostro obiettivo è creare le condizioni per nuovi posti di lavoro!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Seguimi su Facebook

Seguimi su Twitter

Iscriviti e resta aggiornato su eventi e attività