4 marzo 2018. Quello che ho fatto per Voi: Andiamo avanti insieme!

Domenica 4 marzo 2018 sarà un giorno importante. Saranno le elezioni del cambiamento, perché non sceglieremo semplicemente tra tre coalizioni, ma sceglieremo tra tre visioni diverse di futuro. Il centrosinistra ha arricchito le banche, lasciato a secco gli italiani e riempito il Paese di 500 mila clandestini. I 5 Stelle hanno lasciato disastri dove governano e credono nella democrazia di pochi clic.

Noi con Forza Italia e il Presidente Berlusconi crediamo in una rivoluzione liberale dell’Italia con più impresa, meno tasse e più aiuti per chi è rimasto indietro.
Il 4 marzo si voterà sia per le elezioni politiche sia per quelle regionali della Lombardia.
Io ho deciso di proseguire il mio impegno, un impegno che non si ferma: mi ricandido in Regione.
È iniziata una campagna elettorale dove temi banali diventano grandi titoli. Gravi problemi diventano slogan. La verità viene sepolta da una valanga di pubblicità inutile.
Perché dobbiamo ancora credere in una politica per la gente?
Perché dobbiamo ancora credere in un candidato?
Perché dobbiamo scrivere il cognome di un candidato sulla scheda elettorale?
Io vi dico che dobbiamo ancora credere nel nostro voto, perché ciascuno di noi è il cambiamento, ciascuno di noi è importante.
È sbagliato chiedere un voto a scatola chiusa. Sono convinto che le azioni, i fatti, i risultati che ho ottenuto, valgano più di tante parole e vuote promesse.
Vi racconto quello che ho fatto e i risultati che ho ottenuto per Voi.
Cliccando qui c’è una sintesi dei miei 5 anni in Consiglio regionale sfogliabile online.
Cliccando qui puoi ottenere la versione pdf.
Questi grandi risultati non sono merito mio, ma merito Vostro, di tutti Voi che mi avete sostenuto, scrivendo ALTITONANTE sulla scheda, per essere la Vostra voce in Regione.

C’è ancora tanto da fare, andiamo avanti insieme!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: